"La poesia ti guarda". Omaggio al Gruppo 70 (1963-2023)

Immagine: 
Lamberto Pignotti - Vie nuove, 1965/66 - Collage su cartoncino - cm 25x40 - Galleria d’Arte Moderna, Roma - GAM, inv. 5430
01/12/2023 - 05/05/2024
Galleria d'Arte Moderna

Il 24 maggio 1963 si apriva a Firenze, presso il Forte del Belvedere, il convegno “Arte e comunicazione" che è considerato dagli studiosi l’atto ufficiale di fondazione del Gruppo 70.

A sessant'anni da quell'evento la Galleria d'Arte Moderna organizza una mostra-omaggio per quegli artisti che ne hanno determinato la nascita .

Il Gruppo 70 è, infatti, il sodalizio artistico che interpreta in modo più completo e coerente in ambito italiano il movimento internazionale della poesia visiva. Tra le neoavanguardie quella che maggiormente ha un carattere ibrido e multilinguistico, situandosi in una suggestiva "terra di mezzo" fra la scrittura e l’immagine, fra le arti visive e la poesia. L'arte veniva intesa e problematizzata, più in generale, come parte del complesso sistema della comunicazione.
In occasione di questo anniversario viene allestito un omaggio ai principali esponenti del gruppo - Ketty La Rocca, Lucia Marcucci, Eugenio Miccini, Luciano Ori, Lamberto Pignotti, e inoltre Roberto Malquori e Michele Perfetti – mettendo in luce le diverse declinazioni estetiche e formali della poesia visiva.
Le opere, per lo più inedite e/o poco conosciute al grande pubblico, provengono dalla collezione della Galleria d'Arte Moderna, dall'Archivio Carlo Palli di Prato, tra le principali raccolte italiane di poesia visiva, dal MART di Rovereto, dall'Archivio Lamberto Pignotti di Roma, dalla Fondazione Bonotto di Colceresa (VI) e da altre prestigiose collezioni private.
Accompagnano il percorso espositivo poesie sonore e cinepoesie, libri d'artista e documenti che illustrano in vario modo le premesse teoriche, le ragioni poetiche e gli esiti espressivi del Gruppo 70.

La mostra, a cura di Daniela Vasta, è realizzata in collaborazione con Achivio Carlo Palli, Archivio Lamberto Pignotti e Fondazione Bonotto.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da De Luca Editori d'Arte, con contributi critici di Daniela Vasta, Patrizio Peterlini e Lucilla Saccà, un'intervista inedita a Lamberto Pignotti a cura di Claudio Crescentini, apparati bio-bibliografici a cura di Elena Rosica.

Informazioni

Luogo
Galleria d'Arte Moderna
Orario

Dal 1° dicembre 2023 al 5 maggio 2024

dal martedì alla domenica ore 10.00-18.30
24 e 31 dicembre ore 10.00-14.00
Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura
Giorni di chiusura
Lunedì e 25 dicembre

CONSULTARE SEMPRE LA PAGINA AVVISI prima di programmare la visita al museo

Biglietto d'ingresso

Consultare la pagina: Biglietti

Informazioni

Tel 060608 (tutti i giorni 9-19)

Promotori Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Mostra a cura di Daniela Vasta
Catalogo De Luca Editori d’Arte
In collaborazione Archivio Carlo Palli, Archivio Lamberto Pignotti, Fondazione Bonotto
Organizzazione Zètema Progetto Cultura

Tipo
Mostra|Arte Contemporanea

Eventi correlati

Non ci sono attività in corso.
Non ci sono attività in programma.
20240109
1013781
collage di dettagli di opere di Prampolini, Pignotti, La Rocca
Galleria d'Arte Moderna
09/01/2024
Didattica per tutti
20240101
1013750
Galleria d'Arte Moderna
01/01/2024
Evento
20240105
1013712
Roberto Malquori, Liberté, égalité, fraternité, 1967, décollage e collage.
Galleria d'Arte Moderna
05/01/2024
Didattica per tutti
20231205
1013260
Lamberto Pignotti, Grave comunicato di Stato è arrivato con l’FBI, collage, 1967-68 (dettaglio)